Siderno (RC): l’istituto “Marconi” impegnato in alternanza scuola-lavoro

L’istituto di Istruzione Superiore “G. Marconi” di Siderno, nell’ambito dei percorsi di Alternanza Scuola-Lavoro, quest’anno ha fatto le cose in grande!!

Gli alunni delle classi III e IV Geometra sezione C.A.T.  si sono recati presso il GREEN ENERGY PARK “Fenice”  di Padova dove hanno seguito dei percorsi didattici per aiutarli a diventare “cittadini della Smart City” con un occhio critico e consapevole verso il loro futuro dove rivestiranno importanza la natura e le energie rinnovabili.

Sorto nel 2005, il Fenice Green Energy Park (già Parco delle Energie Rinnovabili Fenice) è il primo parco inItalia dedicato alle energie verdi e alla sostenibilità ambientale. Sviluppato in 5 ettari di terreno, attraverso le sue attività mira a sensibilizzare sul tema, proponendosi come lo “smart park” ideale delle smart city. Costituisce il polmone verde della città di Padova.

L’edificio è totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico e funziona a partire esclusivamente da energie rinnovabili,  (solare fotovoltaico, solare termico, eolico, idraulica e biomassa).

I percorsi didattici hanno avuto come obbiettivo la conoscenza dell’Energia e delle tematiche inerenti al Risparmio Energetico, imparare a rispettare l’ambiente e le sue risorse, stimolare fantasia e stili di vita più sostenibili, capire che le risorse a nostra disposizione (acqua, cibo, ossigeno), per essere disponibili per tutti devono essere trattati con cura e rispetto.

Inoltre, gli studenti hanno appreso le tecniche costruttive in bioedilizia e materiali naturali per l’edilizia e sono stati introdotti alla certificazione energetica.

E’ stata un’esperienza positiva e formativa per gli alunni delle classi del Geometra che hanno avuto la possibilità di cimentarsi con attività coerenti con il proprio settore di studi, conoscere i principali siti storico-architettonici, culturali  di Padova.

Un ringraziamento particolare va al Dirigente Scolastico Francesco Sacco che ha creduto nella valenza formativa del progetto e ha voluto che si realizzasse e ai docenti  accompagnatori Giuseppe Sciarrone e Giusy Calenda che sono sempre stati vicini agli allievi, i quali al rientro dal viaggio, all’unanimità, hanno espresso un giudizio molto positivo sull’intero progetto che ha contribuito alla loro crescita umana e professionale.

11438news