La diga sul lordo di Siderno deve tornare a dare vigore alla già fragile economia agricola e rifugio alle specie migratorie oltre che vanto turistico per il territorio.E’ un obiettivo prioritario per l’Osservatorio Ambientale Diritto per la Vita. Dopo la passeggiata ecologica delle associazioni aderenti domenica scorsa il presidente Arturo Rocca pone spinosi quesiti al presidente del consorzio di bonifica. Presente all’incontro in rappresentanza del consorzio  dell’Alto Jonio Reggino Cecè Carna , il quale mette in evidenza che dare pareri tecnici senza esserlo, perché di sopralluoghi i tecnici del ministero ne hanno fatti.
All’incontro di ieri a Siderno  presso la sede del Centro Italiano Protezione Civile di Siderno, sono intervenuti icttadini associazioni oltre che i tre candidati alla poltrona di primo cittadino. Tanti gli interventi  in merito alle azioni  l’ente gestore dovrà mettere in campo per il ripristino dell’invaso. Ad intervenire  Decio Tortora, responsabile dell’area Ambiente del Corsecom.download