SIDERNO : ATTIVATI CENTRI ESTIVI PER MINORI

A Siderno sono stati attivati due centri estivi per minori. Le famiglie con figli minori sino ai 14 anni di età hanno tempo sino al prossimo 10 agosto per presentare domanda al Comune per ottenere i voucher utili a far partecipare i loro figli alle iniziative dei due centri estivi attivati dopo apposito bando pubblico. L’opportunità arriva sulla base del cosiddetto Decreto Rilancio (DL24/2020), con il quale il governo ha messo a disposizione dei Comuni risorse aggiuntive tese a contrastare la povertà educativa ed a sostenere il funzionamento dei centri estivi. In questo quadro la Commissione Straordinaria ha deliberato un atto di indirizzo per la redazione di un bando pubblico rivolto ai soggetti aventi i requisiti di legge per realizzare in sicurezza attività educative estive rivolte ai minori residenti in città. La procedura è stata seguita da una apposita commissione esaminatrice formata dal Dott. Sergio Sciglitano, dall’ing. Pietro Fazzari e dalla dottoressa Rosanna Lopresti, quest’ultima come responsabile del procedimento e si è conclusa con l’autorizzazione di due enti in possesso dei requisiti richiesti ovvero l’associazione Civitas Solis e l’associazione Ymca, Poi la stipula di apposita convenzione che consente ai due enti di proporre nei mesi di agosto e settembre, sulla base delle rispettive specificità, attività ludiche e ricreative oltre ad attività didattiche e di formazione motivazionale. Relativamente a Civitas Solis, tra le principali organizzazioni del territorio specializzate in attività di educazione non formale, il progetto denominato “Polo educativo estivo del Comune di Siderno” sarà coordinato dalla dott.ssa Agnese Fonte che, unitamente ad un team di esperti tra cui psicologi, pedagogisti, insegnanti, animatori e formatori proporrà attività ludiche e formative sia in spiaggia che presso alcune spazi aperti attigui a strutture scolastiche. Le attività dell’Ymca denominate “L’estate che vorrei…divertiamoci in sicurezza» saranno coordinate dal dott. Mario Trichilo e si svolgeranno presso la struttura dell’associazione Ymca. Quattro le tipologie di voucher che il Comune rilascerà alle famiglie che ne faranno domanda. E’ previsto un voucher che copre integralmente il costo di quattro settimane di attività per le famiglie che hanno un Isee sino a 6000 euro. Con Isee sino a 12mila euro il voucher sarà pari all’80% della retta, tra 12mila e 20 mila euro il voucher sarà del 60%, mentre alle famiglie che non presentano Isee oppure hanno un isee superiore a 20 mila euro il voucher sarà pari alla metà del costo. La città di Siderno essendo il più grande centro del comprensorio ha avuto la ripartizione più alta della contribuzione per i centri estivi tra i comuni della Locride. Con le due convenzioni attivate dall’amministrazione si punta ad attivare un percorso teso a costruire un sistema con le agenzie educative che possa contribuire a ridurre il tasso di povertà educativa che vede purtroppo la Calabria tra le regioni a maggiore criticità.

Aristide Bava