“Ieri, durante i lavori della Commissione anmafia, abbiamo formalmente appreso da FNSI-USIGRAI che le riprese audio-video del processo Rinascita-Scott – che ha preso il via ieri nella nuova aula bunker di Lamezia Terme – non sono state autorizzate. Riteniamo doveroso che ogni fase di questo maxiprocesso debba essere documentata e ci auguriamo che, al rinnovo del collegio giudicante, si acconsenta a questa legima richiesta, fermo restando il rispeo delle norme an-Covid”. E’ quanto affermato, in una nota, dai portavoce del Movimento 5 Stelle in Commissione antimafia.