La loro installazione era stata annunciata da tempo ed adesso sembra essere tutto pronto per l’avvio del loro funzionamento. Pare, infatti, che l’Anas abbia provveduto, finalmente, a far collocare sulla strada statale 682 Jonio Tirreno ben 6 autovelox. Un  richiamo all’attenzione preziosissimo per chi guida su tale strategica quanto pericolosa arteria. L’iniziativa rientra nell’ambito delle azioni che si è deciso do intraprendere per rendere più sicura la viabilità su quella che è ormai tristemente nota con l’appellativo di strada della morte. 4 dei sistemi elettronici di controllo della velocità sarebbero stati collocati a ridosso di Mammola, mentre gli altri 2 nei km successivi. Si tratta di postazioni fisse che si è deciso di posizionare nei tratti di strada maggiormente ritenuti a rischio, individuati d’intesa con la polizia stradale. Un altro intervento strutturale, che pare essere in cantiere, riguarderà la galleria Limina, per la cui messa in sicurezza sarebbe in corso di pubblicazione da parte di Anas. Sul piatto il bando per i lavori di illuminazione e il ripristino dell’impianto di areazione per più di 4 milioni di euro e sono stati previsti, inoltre, interventi di prevenzione incendio per un importo di un milione di euro.
ALESSANDRA BEVILACQUA
9279news