Locri : l’8 agosto iniziativa del Cenacolo della Cultura e delle Scienze. PREMIO DONNE DI TALENTO 2020

Aristide Bava
SIDERNO -Il premio “Donne di talento” è il tema di una importante iniziativa organizzata del Cenacolo della Cultura e delle Scienze – sezione della Locride – che avrà luogo sabato 8 agosto presso il Garden Tennis di Locri con la presenza e l’assegnazione di un apposito premio a numerose “eccellenze” femminili del campo Medico, del campo Universitario e del campo Sociale del panorama nazionale. Il riconoscimento infatti sarà assegnato a moltissime donne che provengono da ogni parte d’Italia. Il presidente del Cenacolo Giovanni Filocamo e il suo vicepresidente Luigi Mileto autore operativo della manifestazione in collaborazione con il presidente della classe di Scienze fisiche Francesco Salvatore e con il presidente della classe di Scienze giuridiche economiche e politiche Vincenzo Ferrari, hanno scelto Locri e la Costa dei Gelsomini come luogo della importante iniziativa finalizzata -dice una apposita nota stampa- a valorizzare la cultura del territorio, a stimolare i giovani ed evidenziare le sue bellezze artistiche e culturali con un grande incontro e tante eccellenze in rosa. Una manifestazione che tende anche a rappresentare un nuovo modello di sviluppo sociale e culturale”. Tra le premiate anche eccellenze femminili del territorio come la sidernese Emmida Multari, cardiologa presso l’Ospedale di Locri, la bovalinese Laura Giurato endocrinologa e docente di diabetologia presso il Policlinico Universitario “Tor Vergata” di Roma, l’imprenditrice di Bianco, Maria Baccillieri,la Locrese Giulia Arcuri del Lions Club di Locri, la scultrice roccellese Mariella Costa, la funzionaria dell’ Inps di Locri Mariella Russo e Giovanna Lanza apprezzato medico di Ardore. Assieme a loro le altre che riceveranno il premio “Donne di talento 2020” sono Enrica Capelli e Enza Maria Valente dell’ Università di Pavia, Antonia Domenica Cappellini dell’ Università di Milano, Claudia Salvatore dell’Universita del Molise, Annalisa Capuano, Lucia Altucci e Marina Beatrice Melone dell’ Università Luigi Vanvitelli di Napoli, Francesca Pentimalli dell’Istituto dei tumori Pascale di Napoli, Amalia Vizzo de Santo dell’Università Federico ll di Napoli, Francesca Mallamaci dell’ Ospedale di Reggio Calabria, Marianna Alesssi nefrologa dell’Azienda ospedaliera universitaria di Padova, Paola Helzel dell’Università della Calabria, Cecilia Perri del Museo Diocesano di Rossano Calabro, Claudia Rossi, coordinatore di cure primarie e medico di Bologna, Angela Costabile Pro rettore dell’Università della Calabria, Marianna Gensabella e Rosa Musolino dell’università di Messina, Annarita Trotta dell’Università di Catanzaro, Paola Salvatore dell’ Universita Federico II di Napoli, Marianna Mauro dell’ Università di Catanzaro, Stefania Muzzi ing. informatico di Catanzaro , Maria Luisa Panno dell’Università della Calabria, Lucia Cascavilla dell’ Ospedale San Raffaele di Milano, Adriana Villamena interprete e traduttrice di Napoli, Giselda Stella magistrato presso il tribunale di Paola. Nel corso dell’incontro saranno anche assegnati alcuni “premi di studio” a ricercatori italiani. Curatore della manifestazione è il prof Lorenzo Calò direttore della scuola di specializzazione in nefrologia all’università di Padova. Madrine d’onore le prof.sse Claudia Salvatore ordinario di economia aziendale presso l’università del Molise e Annarita Trotta ordinario di economia degli intermediari finanziari dell’università Magna Grecia di Catanzaro. Un premio speciale sarà assegnato al prof Aldo Ferrara presidente Unindustria Calabria.