A distanza di qualche mese dal primo convegno tenutosi presso l’Istituto d’arte “Panetta” di Locri, realizzato in collaborazione con il club Lions di Locri, prosegue il nostro impegno per la sicurezza stradale.

Il service “Si fermi chi può” è stato fortemente voluto dal nostro club in seguito al tragico e purtroppo noto incidente  del sedici novembre 2014 nel quale  hanno perso la vita il nostro segretario Luigi Mory, a cui poi è stata intitolata la struttura lionistica, i nostri amici Leo, Gabriele e Giuseppe, nonché  Francesco e Pasquale Barbaro, padre e figlio di Platì.

Sabato cinque dicembre alle ore dieci, presso l’istituto tecnico commerciale “G. Marconi” di Siderno, avrà luogo la seconda tappa del nostro ambizioso progetto che si prefissa di educare i giovani studenti al corretto utilizzo dei veicoli.

Per l’occasione interverranno in qualità  di  ospiti: il dottor Zampogna, primario del “Pronto Soccorso” dell’Ospedale di Locri; l’istruttore di scuolaguida Guttà di Siderno; un rappresentante del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco.

A questa prima parte teorica, seguirà un quiz pratico nel quale gli studenti, dotati di una pulsantiera per classe, dovranno rispondere a delle domande inerenti all’argomento trattato durante il convegno.

La classe vincitrice verrà premiata con una targa ricordo.

Ufficio Stampa Leo Club  “Luigi Mory” di Locri.

download