Bruno Panuzzo, autore ed ideatore dell’opera Agarthi, è stato ricevuto in Quirinale a Roma. L’opera medesima è stata consegnata ufficiale alla Biblioteca del Quirinale per la relativa conservazione. Un traguardo importante, non solo per l’autore di Agarthi, ma per l’intera Calabria. Agarthi ha stupito il grande pubblico per l’enorme successo conseguito in tutta Italia. La storia sociale del mediometraggio, (diretto e filmato da Stefano Marra) ed ambientato nell’incantevole cornice di Ferruzzano, è riuscita a conquistare traguardi sempre più prestigiosi. In un periodo storico difficile, sotto ogni aspetto, la notizia giunge nella locride dopo i tragici eventi alluvionali. Nel grigiore del cielo s’intravede un piccolo, ma concreto, elemento di speranza. Dopo Milano (Expo 2015), Genova, Torino, Rimini, Bologna ed ancora Milano è la volta di Roma. Bruno Panuzzo viene ricevuto in Quirinale per volontà del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella. Ad accogliere Panuzzo al Colle è il Professor Louis Godart (Consigliere del Presidente della Repubblica per la conservazione del patrimonio artistico). L’incontro tra il “figlio della Calabria” e l’alta carica dello Stato, avviene giorno 27 ottobre alle ore 11,30. Un colloquio carico di significati, che premia Bruno Panuzzo ed i suo ragazzi “per l’esemplare operato sociale e la grande valenza artistica dell’opera”. La visita di Panuzzo ha evidenziato altresì, le pesanti tematiche con cui i giovani calabresi debbono costantemente combattere. L’incontro in Quirinale, vuole rappresentare quindi, la “vicinanza” dello Stato verso progetti culturali valevoli e convincenti. Al termine dell’incontro, un Bruno Panuzzo, visibilmente emozionato, ha dichiarato: “Non avrei mai pensato di essere ricevuto in Quirinale semplicemente per aver svolto il mio lavoro… E’ stato un onore indescrivibile poter stringere la mano ad un uomo della caratura di Godart. Credo sia una grande soddisfazione per Bovalino e per tutta la locride. Oggi per me si realizza un sogno! Ho compiuto un lungo percorso durato diversi anni, nei quali, ho conosciuto delusioni, sacrifici, liti ed attacchi di ogni sorta. Oggi sono contenuto di aver tenuto duro nel percorrere questa strada, la stessa, che mi ha condotto sino a qui. Dedico questa mia “vittoria” a tutti i ragazzi, che assieme a me hanno realizzato questa fantastica opera: Domenic Scaglione, Domenico Trimboli, Francesca Carrozzo, Luca Armeni, Erika Cocciolo, Alessio Panuzzo, Giusy Caruso, Andreina Jacopucci, Giancarlo Saccomando, Anna Maria Poveromo, Alessandro Saccomando, Giandomenico Palmieri, Corrado Altomare, Stefano Marra, Raffaella Rinaldis, Vittorio Zannino, Francesco Passafaro. Senza il loro grande apporto, nulla di tutto ciò si sarebbe concretizzato. Ringrazio dal più profondo del cuore, la Dottoressa Marisa Romeo, Sindaco di Ferruzzano. Il suo contributo umano e sociale del primo cittadino di Ferruzzano ha permesso la realizzazione di questo sogno. Un plauso particolare a Giuseppe Calveri, che ha montato il film; a Cristina Zito autrice delle illustrazioni del volume ed a mia moglie Martina Zito, che ha curato la grafica e l’organizzazione generale dell’intero progetto. Esprimo infine l’ultimo, ma il più concreto ringraziamenti al produttore di Agarthi Lorenzo Sebastiani ed al chitarrista di Cesare Cremonini Andrea Morelli. Grazie del vostro entusiasmo e della grande fiducia! Meritano una particolare menzione d’encomio i ragazzi dell’etichetta discografica “La Vignale Bologna”. Grazie di cuore a tutti. Agarthi ce l’ha fatta: è giunto a Roma in Quirinale!” Bruno Panuzzo conclude l’intervista dicendo “Dedico questa mia vittoria alla Calabria, alla locride ed a tutte le persone colpite dalle calamità alluvionali di questi giorni. Mi pongo a disposizione della mia gente al fine di poter concretamente conferire, nel mio piccolo, una mano per far ripartire la nostra terra alla grande. Forza Calabria!” Agarthi continuerà il proprio tour all’estero nelle città di Londra e Parigi.

13262news