Veneto: ricostruite «le attività criminali» portate avanti dalla famiglia Multari

Operazione dei Carabinieri contro la ‘ndrangheta in Veneto, dove per la prima volta è stata documentata l’operatività di un gruppo criminale mafioso in raccordo con imprenditori locali. Dalle prime ore di questa mattina, i militari del Ros, supportati dai Comandi provinciali di Verona, Venezia, Vicenza, Treviso, Ancona, Genova e Crotone, stanno eseguendo 20 perquisizioni e 7 provvedimenti cautelari per i reati di estorsione, violenza o minaccia per costringere a commettere un reato, trasferimento fraudolento di valori, resistenza a pubblico ufficiale, incendio, minaccia, tentata frode processuale, commessi con “modalità mafiose” ai sensi dell’articolo 416 bis.Le indagini, avviate dal 2017 e dirette dalla procura distrettuale antimafia di Venezia, hanno permesso di ricostruire “diversificate attività criminali”, condotte da un nucleo familiare, i Multari, trasferitosi nel veronese da oltre 30 anni. I dettagli dell’operazione Terry” saranno illustrati nella conferenza stampa programmata alle 11.15 alla procura di Venezia.