Strage di Duisburg, la procura di Reggio chiede l’ergastolo per Sebastiano Nirta

La Procura Generale di Reggio Calabria ha chiesto la condanna all’ergastolo di Sebastiano Nirta (cl. 71), imputato con l’accusa di omicidio pluriaggravato e detenzione e porto di armi in concorso nell’ambito della “strage di Duisburg”, la carneficina di Ferragosto 2007 che ha segnato l’apice della faida di San Luca tra le opposte consorterie dei “Nirta-Strangio” e “Pelle-Vottari”.

La richiesta di condanna è stata formulata dal procuratore Fulvio Rizzo al processo d’appello bis in atto davanti alla Corte d’assise d’appello di Reggio Calabria, in sede di rinvio deciso dalla Cassazione con riferimento specifico all’accusa di omicidio pluriaggravato.

In primo grado Nirta è stato condannato in via definitiva a 12 anni di reclusione per associazione mafiosa e all’ergastolo per omicidio plurimo, mentre in appello la sentenza è stata riformata con l’assoluzione per strage di Duisburg, per la quale allo stato unico condannato all’ergastolo è Giovanni Strangio.

fonte: Rocco Muscari- Gazzettadelsud