RC: in corso Consiglio regionale della Calabria: sostituito Creazzo, scranno affidato a Sainato

Finalmente si riunisce il consiglio regionale della Calabria a due mesi dalle elezioni a porte chiuse. I lavori furono rinviati già in due occasioni per l’emergenza coronavirus: una prima volta lo scorso 8 marzo, su richiesta della presidente della Regione condivisa da tutte le forze politiche, e poi il 17 marzo in seguito alla presentazione di una richiesta di sconvocazione firmata da 18 consiglieri di maggioranza. Tutti i presenti nell’aula consiliare porteranno guanti e mascherina. Inoltre, è stata introdotta anche la possibilità di partecipazione in modalità telematica per i consiglieri regionali che si dovessero trovare in quarantena.

Quattro i punti all’ordine del giorno. Il primo riguarda la temporanea sostituzione del consigliere regionale di Fratelli d’Italia Domenico Creazzo, sindaco di Sant’Eufemia d’Aspromonte. Arrestato lo scorso 25 febbraio nell’operazione Eyphemon. Sospeso dal ruolo di consigliere, il suo scranno è stato affidato al primo dei non eletti della lista Fratelli d’Italia, Raffaele Sainato vicesindaco di Locri. Gli altri punti all’ordine del giorni riguardano l’elezione del Presidente del Consiglio regionale, dei due Vicepresidenti e dei due consiglieri segretari-questori del Consiglio regionale.

Consiglio regionale della Calabria: parte la prima seduta della prima legislatura

Si è aperta la prima riunione del consiglio regionale della Calabria dopo oltre un’ora di ritardo. Tutti i consiglieri regionale eletti sono con la mascherina ed i guanti in linea con i dettami contro la diffusione del coronavirus. Apre la seduta Pippo Callipo, il consigliere più anziano, il quale ha augurato un buon lavoro a tutti i consiglieri ed i particolare a Jole Santelli in questo “momento di grossa difficoltà per l’Italia”.

Consiglio regionale della Calabria: sostituito Creazzo, scranno affidato a Sainato

E’ stato temporaneamente sostituito il consigliere regionale di Fratelli d’Italia Domenico Creazzo, sindaco di Sant’Eufemia d’Aspromonte, arrestato lo scorso 25 febbraio nell’operazione Eyphemon. Sospeso dal ruolo di consigliere, il suo scranno è stato affidato al primo dei non eletti della lista Fratelli d’Italia, Raffaele Sainato vicesindaco di Locri

strettoweb.com