OGGI AL VIA IL ROCCELLA JAZZ FESTIVAL

ROCCELLA JAZZ FESTIVAL – COMUNICATO STAMPA

 

Domenica 12 agosto al via la XXXVIII Edizione della rassegna calabrese: la prima nazionale del formidabile terzetto albanese, l’omaggio allo spirito di Woodstock del contrabbassista romano. Lunedì 13 arriva Deborah J. Carter, fino al 14 aperte le iscrizioni al RJ Campus   

AJS Trio e Enzo Pietropaoli Wire Trio inaugurano il Roccella Jazz Festival 2018!

Il Comune di Roccella Jonica (RC)

è lieto di presentare:

ROCCELLA JAZZ FESTIVAL 2018 – RUMORI MEDITERRANEI

XXXVIII EDIZIONE

 

Domenica 12 agosto 2018

Porto delle Grazie

Roccella Jonica (RC)

JAMMING AROUND – JAZZ AT THE SEA

Ore 21.30

AJS Trio: 

Balkanika 

[prima nazionale]

Ore 22.30

Enzo Pietropaoli Wire Trio: 

Woodstock Reloaded

ingresso gratuito

Domenica 12 agosto al Porto delle Grazie di Roccella Jonica (RC) parte in quarta la 38ma edizione del Roccella Jazz Festival, con un doppio concerto che dà il via al tema chiave dell’intera rassegna. Italians, ovvero l’italianità, il contributo offerto dall’Italia alla storia del jazz, ma anche la nostra nazione come porto e approdo di musiche. La sessione di agosto partirà con l’ormai tradizionale sezione Jamming Around ribattezzata Jazz At The Sea. In apertura alle 21.30 il progetto Balkanika dell’AJS Trio, considerato uno dei migliori gruppi della scena jazzistica albanese. Gent Rushi (tastiere), Ermal Rodi (sax) e Emiljan Dhimo (batteria) si sono recentemente messi in grande risalto al Balkan Jazz Showcase, che si è svolto a Tirana lo scorso aprile e ha registrato la partecipazione di numerosi gruppi provenienti dalla grande area balcanica. Il festival albanese è stato costruito per lanciare un network internazionale e Roccella Jazz vi ha partecipato come consulente e unico ospite italiano. Balkanika è una prima nazionale in coproduzione con Balkan Jazz Showcase. L’AJS Trio presenterà brani di ispirazione balcanica legati al jazz, proibito per molti anni dal passato regime, con storie tragiche di musicisti e compositori condannati a morte per aver avuto a che fare con questo genere considerato “maledetto” da Enver Hoxha.

 

A seguire un altro terzetto, fortemente italiano ma con lo sguardo e il cuore all’America, alla fine degli anni ’60, al rock che furoreggiava nel 1969 a Woodstock: l’Enzo Pietropaoli Wire Trio rivisita in chiave jazz un rito orgiastico epocale, unico e irripetibile quale fu il Festival di Woodstock. Il contrabbassista romano, che è ormai considerato uno dei senatori del jazz italiano, sarà affiancato da due talenti come Enrico Zanisi (piano e tastiere) e Alessandro Paternesi (batteria). I tre si avvarranno anche di un forte contributo di live electronics per proporre particolari arrangiamenti di brani che resero mitico quell’evento.

 

Fino al 14 agosto sono aperte le iscrizioni per il Roccella Jazz Summer Campus, un’altra novità di questa edizione: un insieme di attività didattiche e formative di vario tipo, un ciclo di conference e proiezioni filmiche e alcune mostre. Le attività didattico-formative saranno organizzate con la forma di clinics e master classes condotte da musicisti di primissimo piano che parteciperanno ai concerti. I seminari e workshop avranno come docenti alcuni critici e operatori di grande spessore. Le conferenze e le proiezioni cinematografiche riguarderanno il tema Italians e in particolare il ruolo avuto dai siculo-americani nella nascita e nello sviluppo del jazz. Si cercherà, infatti, di sottoporre a verifica la veridicità dell’assunto ormai diffusa che il jazz è una musica siculo-afro-americana. A discuterne critici, storici e cineasti provenienti dall’Italia e dall’estero.

 

Prossimo appuntamento: lunedì 13 agosto con Deborah J. Carter, primadonna del jazz mondiale, con Daniele Gorgone, Marco Piccirillo ed Elio Coppola.

????????????????????????????????????