Maxi operazione contro la ‘Ndrangheta. Bombardieri: “adeguare organico giuridico”

Su un organico di 48 giudici previsti al Tribunale di Reggio Calabria, ne mancano 11, e altri 4 sono attualmente in aspettativa. Abbiamo un ufficio Gip che su un organico di 14 giudici ne ha in servizio 9, che fanno i salti mortali per far fronte al lavoro della Procura distrettuale. Non chiediamo piu’ sostituti, che riteniamo sufficienti, ma l’adeguamento dell’organico dei giudici. Recentemente anche a fronte dei 16 nuovi arrivi, 11 sono andati via. Dobbiamo prendere i numeri che ci dicono che il distretto di Reggio Calabria affronta una mole di lavoro impressionante“. Cosi’ il procuratore capo della Repubblica di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, commentando la situazione di organico degli uffici giudiziari del distretto reggino a margine di un incontro con la stampa sull’operazione della Direzione distrettuale antimafia che ieri ha portato all’arresto di 90 persone, tra l’Europa e il Sud America, ritenuti affiliati ai clan di ndrangheta della locride.