LOCRIDE (RC): RACCOLTA DIFFERENZIATA , SUL PODIO ARDORE SEGUITO DA ROCCELLA E SIDERNO 

Aristide Bava
SIDERNO – Secondo i dati relativi alla produzione di raccolta differenziata dei rifiuti nell’anno 2017, redatti a cura del catasto regionale dell’Arpacal (Agenzia Regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria). il comune posto in testa alla classifica è Ardore con una percentuale del 58,01%. , A seguire con margini molto stretti il Comune di Roccella che in molti ricorderanno com quello che ha attivato per primo nella fascia ionica reggina la raccolta differenziata e per molto tempo è stato indiscutibilmente in testa alla classifica (adesso al 46,36%) e subito dopo Siderno ( 46,29% ) che malgrado le sue enormi vicissitudini è praticamente incollato a Roccella. A seguire il comune di Portigliola col suo 46,26%. Poi c’è Bianco con il 33,25%, Sant’Ilario dello Ionio con 30,27%, Riace col 26,80%, Monasterace col 20,85%, Africo col 19,34%. e il comune di Gioiosa Ionica con una percentuale che si attesta sul 13,85%. Il report è stato effettuato nei mesi scorsi, ed è stato integrato con le schede comprensive dei dati inviati dai singoli comuni (compresi alcuni mancanti nella precedente stesura). Bisogna anche aggiungere , per completezza di informazione che un buon numero di Comuni non hanno fatto pervenire le loro schede al catasto Arpacal (Nella Locride, tra i “non pervenuti” segnalati dall’ Arpacal, ci sono ci sono ancora Stilo, Stignano, Caulonia, Careri, Ciminà, Casignana, Caraffa del Bianco, Camini, Antonimina, Gerace, Martone, Marina di Gioiosa Ionica, Locri, Grotteria, Sant’Agata del Bianco, San Giovanni di Gerace, Samo) . La classifica rimane comunque molto attendibile. Ed è doveroso fare un plauso ad Ardore per la sua ottima percentuale visto peraltro che si tratta di un Comune abbastanza popolato dove le problematiche, in fatto di raccolta rifiuti, risultano piu’ pesanti. Doveroso segnalare anche la buona percentuale di Siderno che ( i dati si riferiscono al 2017) , nella sostanza, è partita tardi rispetto alla stessa Roccella che, seppure scalzata dal primo posto da Ardore, rimane il Comune che ha fatto da battistrada alla raccolta differenziata e ancora tra quelli piu’ virtuosi della fascia ionica reggina.