LOCRIDE (RC): MAPPATURA DELLE DISCARICHE A CIELO APERTO | IL VIDEO

OGGI GRAZIE AI TG DI TELEMIA ED AI MEDIA IN GENERE POSSIAMO CONTINUARE L’OPERA DI CONVINCIMENTO VERSO LE PERSONE MONELLE CHE INQUINANO L’AMBIENTE E BUTTANO SPAZZATURA OVUNQUE INVECE DI UTILIZZARE LE ISOLE ECOLOGICHE, DOVE CI SONO (A MARINA IL PRIMO ATTO DI INDIRIZZO CHE HA DATO IL SINDACO GEPPO FEMIA E’ STATO QUELLO DI INDIVIDUARE L’AREA E ATTIVARE LA PROCEDURA PER LA COSTRUZIONE DELL’ISOLA ECOLOGICA E PARE CHE ANCHE L’UNIONE DEI COMUNI ABBIA UN FINANZIAMENTO REGIONALE DA INVESTIRE IN QUESTO SENSO, APPROFONDIREMO) .

DISCARICHE A CIELO APERTO A NON FINIRE.
LA QUESTIONE E’ SCANDALOSAMENTE GENERALIZZATA. CIMITERI DI RIFIUTI CHE RIGUARDANO QUASI TUTTI I PAESI DELLA LOCRIDE.
E’ UNA CAMPAGNA DI CIVILTA’, DI CULTURA CHE CI DEVE VEDERE IMPEGNATI TUTTI QUANTI I CITTADINI E CERTAMENTE LE AMMINISTRAZIONI COMUNALI DEVONO FARE LA LORO PARTE. MA DA SOLO UN COMUNE NON CE LA FA AD AFFRONTARE QUESTA PIAGA AVVELENATRICE, DEVONO UNIRSI, PROGRAMMARE IL DA FARE ED IL COME BONIFICARE E POI GARANTIRE CHE IL FENOMENO SIA MANO A MANO CONTENUTO E INFINE SPENTO.

OGGI NEI TG TRATTEREMO LE DISCARICHE DI MARINA DI GIOIOSA.
AVEVAMO GIA’ TRATTATO QUELLE CHE VEDONO IL COMUNE DI MARINA IMPEGNATO ASSIEME AL COMUNE DI ROCCELLA A DOVER BONIFICARE LE PERICOLOSISSIME SACCHE DI VELENI CHE CI SONO LUNGO LA STRADA RURALE DI COLLEGAMENTO TRA IL PONTE DI CAMOCELLI ED IL PONTE CHE SI COLLEGA ALLA STRADA FONTE ROCCELLA.

CON LA LENTE DI INGRANDIMENTO DELL’OSSERVATORIO AMBIENTALE PER IL DRITTO ALLA VITA, RAPPRESENTATO DALL’ESPERTO PRESIDENTE ARTURO ROCCA, ESAMINIAMO LE ALTRE DISCARICHE A CIELO APERTO DI MARINA.
UNA “MOBILE FLUTTUANTE” CHE SI TROVA NEI PRESSI DELLA LADOS EX STRADA FERROVIE CALABRO LUCANE. IL COMUNE BONIFICA E GLI ZOZZONI BUTTANO E CONFERISCONO.
MA QUI’ OCCORRE DIRE CHE ALLA DILIGENZA ED ALLO SFORZO ECONOMICO DELL’ENTE NON CORRISPONDE LA DILIGENZA DI CAUTELARSI CON LA VIDEO SORVEGLIANZA O FOTOTRAPPOLE.
SIGNIFICA OGNI VOLTA RENDERE SANO IL POSTO MA FARE UNA AZIONE PALESEMENTE ANTIECONOMICA PERCHE’ RICHIEDE SOLDI A RIPETIZIONE, COSA CHE SI EVITEREBBE CON LA VIDEO SORVEGLIANZA COME E’ SUCCESSO A CAMOCELLI.
FRANCAMENTE STUPISCE CHE SI PERSEVERI IN QUESTO MODO, NON CI VUOLE NIENTE A PIAZZARLA !

L’ALTRA MOLTO PIU’ VASTA ED ORAMAI CONSOLIDATA NEL TEMPO RIGUARDA L’AREA DIETRO IL CAMPO SPORTIVO LUNGO CORSO FIUMARA ROMANO’ DALL’INIZIO DOVE C’E’ LA SCARPATA DELLA 106 FINO ALLA FOCE DELLA FIUMARA E PERSINO POI NEL PIAZZALE ADIACENTE ALLA STRADA DEL LUNGOMARE, COME DIMOSTRANO LE FOTOGRAFIE.
Vincenzo Logozzo
Gioiosa Jonica, venerdì 14 febbraio 2020