Locri (Rc): “LOCRI CITTA’ PULITA”, interviene il vicesindaco Raffaele Sainato

La qualità della vita passa anche attraverso la qualità dell’ambiente. Ne sono fermamente convinto e per tale ragione, nell’ambito della gestione amministrativa, particolare attenzione è riservata alle linee strategiche in materia di salvaguardia ambientale del territorio. Oggi, Locri, è una Città più pulita. L’impegno al centro della nostra azione politica è duplice, volto a garantire si a il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti – con contestuale allocazione dei materiali di risulta ingombranti – sia a potenziare quel sentimento civico, di collaborazione e sensibilità ambientale, che è (e non può non essere) parte integrante dei Cittadini. Nelle ultimissime settimane, a causa di alcuni guasti riportati dai mezzi adibiti alla raccolta dei rifiuti – facenti capo la Ditta interessata ai prelievi – si sono registrati dei ritardi nell’esecuzione tempestiva delle operazioni di pulizia e svuotamento dei cassonetti. Per i disagi che ne sono conseguiti, intendo porgere delle sincere scuse ai Cittadini, i quali hanno diritto a vivere in una Città pulita, all’altezza delle aspettative civili di ciascuno di noi. Le difficoltà saranno superate a breve e sempre a breve, partirà la raccolta differenziata dei rifiuti, il cui relativo bando di gara andrà in scadenza il 24 ottobre 2018. Esperienze appena concluse, come la raccolta itinerante degli ingombranti e degli elettrodomestici, sono la risposta in tempo reale dell’accresciuta percettibilità verso le problematiche ambientali e naturalistiche di un sentire civico che si sta diffondendo ed incrementando tra i locresi.
Questa è l’impronta che come Assessore alle politiche ambientali intendo conferire all’azione incisiva di governo della Città di Locri, consapevole che la strada è ancora lunga e in salita e che bisogna fare i conti con un’inadeguata disponibilità di risorse finanziarie, che spesso si scontra con le infinite iniziative che potrebbero intraprendersi. ma che una via sia difficile, non vuol dire che non possa essere attuata, con qualche sforzo in più. C’è sempre una parte dinamica e costruttiva della popolazione, che va oltre i campanilismi politici e le accuse sottobanco, che non aspetta il disagio momentaneo per lanciare frecciate sterili e inconcludenti, che osserva e comprende gli sforzi e l’impegno sincero, mirato a costruire insieme una Città migliore, più pulita e per tutti. A questa parte, mi rivolgo con più fervore, per chiedere di proseguire in questo cammino comune, che porterà dei risultati concreti e, mi auguro, a trasmettere imparzialità e voglia di fare, anche a quei pochi che vivono di polemiche e parole digitali.