Locri (Rc): alla studentessa Jessica Mandorla la borsa di studio intitolata al dott. Fortunato Larosa

Stamane, presso il Palazzo della Cultura, si è tenuta l’inaugurazione dell’anno scolastico e conferimento della borsa di studio in memoria del dottor Fortunato Larosa, barbaramente assassinato nel settembre 2005.
Nel corso della manifestazione gli studenti delle scuole cittadine hanno dialogato con il dottor Nicola Gratteri, magistrato antimafia e Procuratore della Repubblica di Catanzaro.

L’Amministrazione comunale di Locri con delibera G.M. N° 93 del 29/03/2015 ha inteso istituzionalizzare la
commemorazione del Dott. Fortunato Larosa assassinato il 7 settembre 2005 per essersi opposto ed
aver contrastato la criminalità organizzata, nell’affermazione dei valori e dei principi della legalità,
affinché la memoria ed il suo sacrificio rimangano sempre un esempio in difesa dei valori fondanti
della convivenza civile, sopratutto per le giovani generazioni.
La borsa di studio, destinata agli alunni delle Scuole Secondarie di secondo grado, al fine di
coinvolgere gli studenti nella elaborazione e approfondimento di contenuti inerenti la sfera attinente
alla tutela della legalità e dei diritti collettivi contro il precipuo pericolo di comportamenti asociali e
devianti indirizzati alla negazione dei valori e dei principi democratici.
Il Premio del valore di 500 € è finalizzato alla promozione dell’impegno sociale antimafia e alla lotta ai fenomeni
criminali, favorendo nei giovani lo sviluppo di una coscienza etica, consapevole e coerente con i
principi di legalità. Quest’anno se lo è aggiudicato la studentessa Jessica Mandorla del liceo Scientifico Zaleuco di Locri.

Antonio Tassone