IL DEGRADO AMBIENTALE VISTO DAL PD

Aristide Bava
SIDERNO – Riflettori del Gruppo consiliare del Pd su quello che loro definiscono il “degrado ambientale “ della città. I quattro consiglieri comunali del Pd, Carlo Fuda, Salvatore Pellegrino, Alessandro Archinà e Gabriella Boccuti, hanno indirizzato all’amministrazione comunale una interrogazione in cui, in via prioritaria, espongono che il servizio di pulizia degli spazi pubblici presenti sul territorio comunale affidato alla Società Locride ambiente, ad oggi, “risulta , nel complesso,non sufficientemente garantito”. I consiglieri del Pd in premessa dicono che “ la vigilanza e il controllo sui servizi di pulizia e raccolta rifiuti urbani spettano all’amministrazione comunale “ e dopo aver constatato , come scrivono nella interrogazione , che , sia in centro che in periferia, sono presenti numerosi micro discariche di rifiuti speciali , ingombranti e tossico – nocivi ( esempio cemento, amianto , Raee e scarti di lavorazione) segnalano anche che il degrado è molto “forte” in alcune aree ben evidenziate. Ovvero alla foce del Vallone San Filippo nei pressi del rispettivo pontile e del sottopasso ivi presente costituente unica via di accesso alla spiaggia per tanti cittadini e turisti, nella Piazza della Cittadinanza Europea , in via Benedetto Croce , in via Martin L. King, nei pressi dei torrenti Mangiafico e Novito. Quindi dopo la premessa, “ alla luce di quanto sopra esposto il gruppo consiliare del Pd interroga l’amministrazione comunale “ per conoscere gli interventi che la stessa intende attuare per rimuovere le numerose discariche “ a cielo aperto” presenti sul territorio comunale ,le quali, oltre a provocare evidenti danni ambientali e igienico sanitari , evidenziano un forte senso di abbandono e di degrado urbano che va inesorabilmente ad inficiare la stagione turistica ormai alle porte , con conseguente danno economico per le strutture alberghiere e le attività commerciali ricadenti sul territorio sidernese.”. Nella nota anche l’esortazione a procedere “ alla tanto acclamata ( ma mai avviata) lotta agli abusivi della raccolta differenziata, primi responsabili dello stato critico in cui versa l’ambiente, quindi, del sorgere di tali micro discariche sul territorio sidernese e dei comuni limitrofi “. Infine l’auspicio, di difficile soluzione secondo i consiglieri del Pd, a risolvere in tempi brevi le problematiche lamentate con una forte ventata polemica sulle promesse non mantenute “ soprattutto in tema ambientale”. Alla interrogazione i consiglieri del Pd allegano anche alcune foto abbastanza eloquenti della precaria