Donna uccisa in Calabria: fermato il marito della vittima, Giovanni De Cicco.

Giovanni Di Cicco è stato arrestato poco fa dai carabinieri della tenenza di Cassano Ionio. Le sue ricerche erano partite stamattina dopo che era stato rinvenuto il corpo senza vita della moglie, Romina Iannicelli, quarantaquattrenne cassanese.

Il cerchio s’era stretto attorno alla figura del quarantottenne cassanese, noto alle forze dell’ordine per una serie di reati contro il patrimonio, già nella mattinata in quanto s’era reso irreperibile da diverse ore.

L’uomo è il principale indiziato per la morte della moglie e dovrà rispondere ora alle domande del Procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla e del sostituto Valentina Draetta che serviranno a fare luce sulla scomparsa della donna.

Era incinta Romina Ianicelli, la donna di 44 anni trovata morta stamani dai parenti nel suo appartamento, a Cassano Ionio. Sul posto, per le indagini, e’ arrivato il procuratore capo di Castrovillari, Eugenio Facciolla, che ha chiarito alcuni aspetti sulla scena del delitto. “Sicuramente – ha detto all’AGI – al momento possiamo dire che e’ stata usata un’arma impropria. Stiamo cercando di capire cosa sia successo perche’ nell’appartamento c’era molta confusione e non sappiamo ancora se sia stata creata prima o dopo il delitto. Sono le prime attivita’ e dobbiamo lavorarci su”. Sull’eventualita’ che ci sia stata una lite, Facciolla ha risposto: “Potrebbe esserci stata o potrebbe essere stata simulata o qualcuno potrebbe aver creato confusione per cercare qualcosa“. Al momento, comunque, non emergono, ha detto il magistrato, elementi che possano ricondurre il delitto alla criminalita’.

gazzettadelsud.it