Siderno (RC) : protesta della Proloco ai commissari : “ci siano anche noi”

Aristide Bava
SIDERNO – Ma chi ha dato le istruzioni per compilare i riferimenti importanti dei vistosi cartelloni realizzati in occasione della attribuzione della bandiera Blu adesso collocati sul lungomare delal città ? Mancano alcuni riferimenti di primaria importanza tra i quali addirittura l’ubicazione della Pro Loco e dell’ Ufficio Informazioni Turistiche. E la cosa, per la verità, non è andata giù a molti cittadini e, soprattutto, ai responsabili della Pro Loco che hanno indirizzato alla Commissione straordinaria una lettera per segnalare che ” Cittadini e soci Pro Loco ci hanno contattato per informarci che, nel tabellone, di recente posizionato in prossimità della nostra sede di Via Lungomare, adibita a Punto Blu ( ed anche in altre zone ndr) nella cartina dove vengono segnalati i riferimenti importanti di una città turistica come Siderno, non c’è traccia, ne’ della Pro Loco, ne’ del suo ufficio I.A.T. Sinceramente – dice la nota ) stentavamo a crederci, quindi siamo andati subito a verificare di persona e, con nostra grande meraviglia, amarezza e delusione, abbiamo constatato che, nel suddetto tabellone, non vi è alcun riferimento, né alla Pro Loco di Siderno, né al suo Ufficio I.A.T.. Riguardo a quest’ultimo è il caso di sottolineare che è stato regolarmente riconosciuto, prima con delibera della Regione Calabria e, successivamente, con quella della città Metropolitana, già provincia di Reggio Calabria, ed è l’ unico operante nella Regione, aperto tutto l’anno con molteplici attività per la promozione turistica del territorio, tra cui la redazione e la distribuzione del calendario degli eventi della Locride. Preso atto di quanto sopra, – dice ancora la nota a firma del presidente Agostino Santacroce – vorremmo capire cosa è accaduto nella progettazione del cartellone turistico: semplice svista, o non sufficiente conoscenza della storia della Città di Siderno da parte di chi se ne è occupato? Ignorare, nella redazione di un cartellone turistico di una città, una Pro Loco attiva in loco ininterrottamente da oltre cinquant’anni (nello specifico dal 1966), con le sue molteplici attività e il suo ventennale ufficio I.A.T., è veramente inusuale. A noi sembra opportuno che la Pro Loco di Siderno, e il suo ufficio I.A.T., siano adeguatamente segnalati nel tabellone in oggetto e nel materiale cartaceo predisposto che, non vorremmo, a questo punto, fosse anche esso privo di dette indicazioni. Naturalmente tutto ciò non per interesse nostro personale – conclude la nota – bensì per fornire un adeguato servizio di informazioni turistiche ai numerosi ospiti che scelgono Siderno per le loro vacanze e agli stessi cittadini, imprenditori e commercianti della nostra città. Certi che trattasi solo di una svista, a cui si potrà facilmente riparare, e fiduciosi in un Vostro celere riscontro, si porgono cordiali saluti”.

nella foto Uno dei vistosi tabelloni sul lungomare